Dopo l’approvazione dei tre decreti interministeriali, l’Inail pubblica le istruzioni e la guida operativa sulle nuove tariffe, applicabili dal 1° gennaio 2019, dei premi delle gestioni “Industria, Artigianato, Terziario e Altre attività”, dei premi speciali unitari artigiani e della gestione navigazione. Con la nota n. 5453 del 3 aprile, l’Istituto riporta le nuove scadenze a seguito del differimento dei termini per il versamento dell’autoliquidazione e dei contributi associativi. Entro il 16 maggio il datore di lavoro avrà tre alternative mediante i servizi online Inail:

– presentare la dichiarazione delle retribuzioni telematica, comprensiva dell’eventuale comunicazione del pagamento in quattro rate del premio di autoliquidazione, nonché della domanda di riduzione del premio artigiani in presenza dei requisiti previsti;

– pagare il premio di autoliquidazione;

– inviare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte.

Il termine del 16 maggio si applica anche ai datori di lavoro che hanno cessato l’attività a gennaio e febbraio 2019. Sempre entro tale data dovranno essere versati in unica soluzione anche i contributi associativi ed eventualmente trasmesso via PEC il modulo “Autocertificazione per sconto settore edile”. La nota dell’Istituto fornisce poi indicazioni per la riduzione del premio speciale unitario artigiani, le basi di calcolo aggiornate dei premi e riepiloga le riduzioni, gli sgravi e gli incentivi operativi. Infine, sono fornite le istruzioni per l’eventuale rateazione del premio annuale. Indicazioni riassunte anche nella guida aggiornata all’autoliquidazione 2018/2019 a supporto degli utenti, che contiene tabelle, esempi e moduli aggiornati. Dal 2 al 21 aprile – si segnala infine – è stata prevista un’apertura scaglionata dei servizi per l’autoliquidazione 2018/2019, in relazione all’esigenza di effettuare ulteriori controlli per alcune tipologie di polizze.