Da una recente indagine dell’osservatorio statistico dei consulenti del lavoro emerge una reale grande opportunità per il lavoro, soprattutto dei giovani.I dati dell’indagine evidenziano come il 60% dei tirocini attivati dai consulenti del lavoro delegati dalla Fondazione Consulenti per il Lavoro si trasformino in rapporti di lavoro in pianta stabile.
Il tirocinio, in generale, è uno strumento privilegiato in tutta l’Unione europea per l’accesso dei giovani al mercato del lavoro.Il tirocinio, infatti, attraverso il quale si svolge un periodo di formazione presso un’azienda, consente di entrare in modo diretto in contatto con il mondo del lavoro ed acquisire una specifica professionalità da potere successivamente spendere nella stessa azienda ospitante ovvero in altre aziende.L’onere economico minimo a carico dell’azienda (indennità di partecipazione al tirocinante) è pari ad € 300 mensili senza ulteriori oneri (13^, 14^, ferie, TFR) né obblighi di assunzione.
Restano a carico dell’impresa ospitante solo gli oneri assicurativi INAIL ed una polizza assicurativa per responsabilità civile.
Il successo della formula “tirocinio extracurriculare autofinanziato”, nella attuale formulazione legislativa fa auspicare che eventuali “decreti dignitosi”, non tendano a modificarli e vanificarne, quindi, la grande ed attuale valenza.

A cura di Nicola Ingianni